La guida online alla Galizia

La tradizione della Galizia è viva

Introduzione alla musica tradizionale della Galizia

Introduzione alla Galizia

Introduzione alla Galizia

Indubbiamente una delle più grandi differenze culturali tra i galiziani e gli altri abitanti della Spagna è la musica tradizionale e la danza, così spesso celebrato in festival e altre funzioni. E di tutto ciò che è galiziano nel modo di fare le cose, la loro musica, con i suoi forti legami celtici, è un ottimo esempio. C’è chi ha paragonato gli spartiti della musica della Galiza ad una porta blindata, per la chiusura alle influenze esterne, l’ingresso verso un mondo ormai perduto e un codice musicale che senza un’apposita chiave di lettura può risultare appunto blindato ai più.

Il “Gaita Galega” o cornamusa

Sono le cornamuse, chiamata in Galizia “Gaita Galega”, possono essere ricondotte al Medioevo (nel lontano 13 ° secolo e 14), sono oratornate e sono uno strumento di base in molte feste regioni.

Anche se simile alla cornamusa che si puà trovare in Scozia e Irlanda, ci sono alcune sottili differenze. In primo luogo, ci sono due versioni della gaita, una tradizionale con una “bocca” sacchetto soffiato e l’altra (molto più raramente adesso) con una “pompa ruggito” in azione.

(Per produrre il suono) I “droni” sono inoltre diversi per tipologia e in numero dai loro “colleghi” britannici e irlandesi, e lo sono anche le modalità con cui sono fatti i tubi e visualizzati. In genere, gaitas galiziano ” sono solo tre droni. Un’altra differenza evidente anche visivamente è il colore e il disegno del tessuto che riflette i colori della Galizia celtica.

Post Navigation

/** * The template for displaying the footer. * * @package WordPress * @subpackage Bold_Life */ ?>
The template for displaying the footer. * * @package WordPress * @subpackage Bold_Life */ ?>